DRINKLIST OPIFICIO

..la qualità e la conoscenza che ci contraddistinguono..

drinklist

Classici - € 6

Negroni

gin, campari, red vermut

Un vero e proprio vanto italiano ; la data di nascita è a cavallo tra il 1920 e il 21, quando il conte Camillo Negroni chiese al barman dell’aristocratico Caffè Casoni in Via de’ Tornabuoni a Firenze una variante del classico aperitivo Americano (ma di soli prodotti italiani). E così, al seltz che accompagnava il vermut rosso e il bitter Campari fu aggiunto il gin, ravvivando il colore arancione che è il simbolo stesso del cocktail anche quasi un secolo dopo.

Gin Tonic

acqua tonica, gin

Nel 1794, il chimico tedesco Johann Jacob Schweppe creò la soda come medicina. La primitiva acqua tonica fu unita a dolcificante e anidride carbonica. Nel XVIII secolo, quando gli inglesi colonizzarono l’India, portarono con sé gin e tonica. I due ingredienti furono presto arricchiti anche dal lime.
Dalla Spagna, passando per il Regno Unito, fino ad arrivare in Francia. Qui la storia del Gin Tonic raggiunge il suo culmine tra il 1980 e il 1990. La diffusione del cocktail avviene dapprima tra gli studenti, poi in tutti i bar e i caffè di Parigi. Un drink cult che ancora oggi è indiscusso protagonista di aperitivi e dopo cene di tutto il mondo. Unica regola: che il drink sia preparato per bene. Il gin freddo, magari artigianale e dal gusto intenso, si esprime al meglio con una semplice aggiunta di limonata o acqua frizzante per gli amanti di extra dry. Il sapore amaro dell’acqua tonica si sposa perfettamente con le note verdi dell’alcol e il suo gusto secco e fruttato

scopri la gintoneria
old fashioned opificio

Old Fashioned

Bourbon whiskey, zucchero, soda, angostura

secondo gli esperti l’Old Fashioned può essere considerato il primo cocktail della storiaUna tradizione vede nel suo ideatore il colonnello James E. Pepper, mentre la prima ricetta codificata in maniera ufficiale è stata registrata all’Old Waldorf Astoria Bar Book ed è datata 1931. Nella sua versione classica, l’Old Fashioned è considerato un pre-dinner: il suo elemento fondamentale è il bourbon, nel quale vengono dissolti zucchero, angostura bitter ed essenza di scorza d’arancia. Il nome dipende invece da quello del bicchiere in cui viene servito, mentre tra le varianti è previsto l’impiego alternativo di scotch whisky o rye whisky.re considerato il primo cocktail della storia

Mojito

Rum clero, rum anejo, menta, lime, zucchero

difficile stabilire l’invenzione precisa, mentre si sa che la ricetta attuale, composta da rum, zucchero di canna, succo di limetta, foglie di mentastro verde (hierba buena a Cuba) e acqua gassata è stata “canonizzata” proprio alla “Bodeguita del Medio“, dal barman Angel Martinez tanto apprezzato da Hemingway.Per quanto riguarda le origini di questo grande classico, c’è chi tira in ballo addirittura Sir Francis Drake, El Draque, mitico Draque pirata inglese che aveva creato una versione a base di aguardiente (rhum non invecchiato) di bassa qualità; il vero impulso però arriva nella metà del 1800, quando la società Bacardi comincia a diffondere la bevanda, che si farà strada comunque dal secolo successivo

mojito opificio
old fashioned opificio

Whisky sour

Bourbon whiskey , limone , zucchero liquido

C’è chi afferma che questo cocktail sia nato ad opera di un inglese, Mister Eliott Stubb. Nel 1870 il signor Stubb si trovava a Iquique (che è un ameno villaggio in Cile), dove decise di mettersi in affari ed aprire un bar. Il sogno di aprire un bar sulla spiaggia ai Caraibi o in America Latina, che in tanti tengono chiuso in un cassetto, ha evidentemente origini antiche! Beh, proprio in questo piccolo locale aperto da un avventuriero, nacque il cocktail a base di bourbon e limone che prende il nome di whisky sour. Evidentemente all’inizio aveva pochi clienti e tanto tempo a disposizione per fare degli esperimenti. Un ringraziamento sincero da parte nostra (Aldo si dà del noi) a Mister Stubb.

Cosmopolitan

Rum clero, rum anejo, menta, lime, zucchero

La storia del Cosmopolitan presenta delle origini piuttosto vaghe, la sua prima apparizione vide la luce in un bar scozzese nel 1927 ma gli ingredienti miscelati erano completamente differenti, l’ipotesi più accreditata riferisce che intorno alla metà degli anni ’80 Cheryl Cook, barlady del ristorante “The strand” di South beach, grazie ad un incontro fortuito con l’Absolut Citron, inventò il Cosmopolitan dichiarando poi che:”il Martini stava tornando di moda MAAlle donne non sembrava piacesse molto il cocktail ; piuttosto piaceva essere visti con il bicchiere Martini in mano. Ciò mi diede l’idea di creare un cocktail che potesse piacere a chiunque ma che stesse bene in questo bicchiere classico[…]. Io amo le sfide e volevo creare un nuovo drink per il bicchiere martini, così presi gli ingredienti, Absolut Citron, una dose di triple sec, una goccia di Rose’s Lime e abbastanza cranberry per renderlo così deliziosamente rosa […]. Servii il mio primo Cosmopolitan a Christina Solopuerto la notte in cui ricevetti la mia prima bottiglia di Absolut Citron. Entro 30 minuti tutto il bar aveva un Cosmo davanti a sé, in 45 minuti l’intero ristorante ne aveva uno.”

Cosmopolitan opificio
Pina Colada Opificio

Pina Colada

Rum Claro , sciroppo cocco , succo ananas

L’origine di questo cocktail è legata alla leggenda del pirata Riccardo Cofresì. Sul finire del 700’, fu lui primo a somministrare alla sua ciurma questa strana preparazione a base di rum ananas e cocco.In alcuni testi si documenta questa preparazione sempre come un’usanza del tutto tradizionale e popolare. Samuel Morewood nel suo libro del 1824 ci racconta questa usanza come tipica per la popolazione contadina dell’epoca. Per cercare di ammorbidire quell’aguardiente cubano così ostico e poco gradevole lontano da essere un rum come lo intendiamo oggi, veniva lavorato con l’ananas.

Spritziamo?

Spritz Veneziano

Aperol , soda , prosecco o vino bianco

5 €

Spritz “l’originale”

6 €

Spritz St.Germain (Hugo)

6 €

Spritz al Bergamotto

7 €

Drinklist

Classic

Daiquiri 6€

Old Fashioned 6€

Long Island 6€

Mojito 6€
(alla cannella o al frutto della passione) 7€

Caipirinha 6€

Caipiroska 6€

Cosmopolitan 6€

Moscow Mule 6€

Margarita 6€

Pina colada 6€

God Mother 6€

French Gimlet 6€

Amari 3 €

Aperitivo

Spritz veneziano(prosecco o vino bianco) 5€

Spritz “L’originale” 6€

Spritz St.Germain (Hugo) 6€

Spritz al bergamotto 7€

Martini cocktail 6€

Martini Royal 6€

Fiero tonic 6€

Manhattan 6€

Old fashioned 6€

Negroni/Americano/Sbagliato 6€

Whiky/vodka/mezcal/campari sour 7€

Distillati Premium 7-8 €

(servito con sigaro, cioccolata fondente e mandorle) + 2€

La gintoneria

Beefeater o Empire & Tonic – 6€

Bulldog & Tonic – 7€

Cittadelle & Tonic – 7€

Tanqueray Sevilla & Tonic – 7€

Acqueverdi & Tonic – 7€

GinUino & Tonic (LUCANO) – 8€

Playmouth & Tonic – 8€

Martin Miller & Tonic – 8€

Mayfair & Tonic – 8€

Fifty Pounds & Tonic – 8€

Hendrick’s & Tonic – 8€

Hendrick’s Midsummer & Tonic – 9€

Hendrick’s Orbium & Tonic – 9€

Roku & Tonic – 9€

Malfy & Tonic – 9€

Gin Mare & Tonic – 9€

Rivo & Tonic – 9€

Roach & Tonic – 9€

Major dry & Tonic – 9€

Brockman’s & Tonic – 10€

Silent pool & Tonic – 10€

The London n^1 & Tonic – 10€

Monkey 47 & Tonic – 11€